Oggi è 11 dicembre 2023, 8:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 13 febbraio 2012, 16:37 
jospom ha scritto:
Dissento, ma è solo,un opinione personale. Lo scivolamento lo si ottiene quando si tenta di scalare le marce avendo una determinata velocità, ma al contario del rav per quanto possa scivolare la sua velocità non aumenta , ma ti da la possibilità di raddrizzare l'auto, cosa che ahimè con in rav non può avvenire in quanto la prima è lunga e quindi tende ad aumentare la velocità in discesa anche se tocchi i freni come una piuma, ma soprattutto si ha un'altra tipologia di auto. Il rav è un gran bel mezzo permette molte cose ma altre no, lo stesso dicasi di chi possiede le ridotte , ma hanno altri difetti.



Certo, non aumenterà, ma entra l'abs, il frenomotore è quasi nullo....
Non mi sento di dir che le ridotte sul ghiaccio sian meglio, forse potrebbero mantenerti un'andatura più lenta, ma se cominci a scivolare....se hai rapporti corti hai scarsa capacità di controllo e un freno motore esagerato, che da aiuto può diventar il tuo miglior nemico.

Prima del rav avevo il galloper, ma la mobilità del rav è veramente pazzesca, ancor di più se unite ad un buon treno di gomme adeguate.


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 13 febbraio 2012, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 luglio 2011, 22:33
Messaggi: 180
Località: viterbo
allora zio non credo che su una discesa con motricita precaria o peso che ti spinge avere una marcia lunga sia di aiuto o ti dia piu controllo di una ridotta, se allunga di velocità specialmente in posticini poco ortodossi te la fai addosso fidati, per fermarti o getti un ancora o si fanno capitomboli, ovviamente su ghiaccio ridotte o non ridotte si scivola, ma aiuta moltissimo sia su neve fresca, tratti ghiacciati ecc. avere un marcia corta o ridotta sia in salita che in discesa ti leva da parecchi impicci.Inoltre che io sappia nelle discese ripide piu hai freno motore e meglio è toccare i freni in certi frangeti e da suicidio, significa perdere motricità e direzionalità se disgrazitamente si bloccano le ruote cosa molto molto facile su fango, neve e sterrato friabile, poi se le ruote girano e l'auto scivola tipo slittino per effetto del suo peso non ce so santi che tengano ci vuole davvero un ancora o la mano del padreterno 8-) anch'io prima del rav avevo un pajero stile galloper e sono due mezzi davvero diversi il rav è un misto tra auto e parvenza di fuoristrada il pajo era un ferro puro e Gnorante :loool:

_________________
dove non arriva il rav arriva lui


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 13 febbraio 2012, 22:14 
No, frena :loool: io non dico che una marcia più lunga delle marce ridotte sia di aiuto maggiore in caso se l'auto comincia a perdere il controllo e purtroppo l'unico modo per riprenderla non è accelerando.
Una marcia ridotta ti potrà permettere un'andatura più lenta, ma in caso di perdita di controllo, ci si ritrova in una marcia troppo corta per accelerare e in caso di decelerazione un freno motore troppo potente visto il rapporto di trasmissione più corto che si forma.
Certo, su ghiaccio ridotte o non ridotte si scivola! : Chessygrin : Ma l'unica cosa che potrebbe salvarti è il coefficiente aderenza, pari allo zero, e con una marcia ridotta non riusciresti a sfruttare dato la coppia enorme che scaricheresti a terra.

Non per altro le auto cambio automatico, magari trazione anteriore, hanno spesso un bottone per la partenza su fondi a scarsa aderenza che ti fa partire in 3-4 marcia proprio per scaricare a terra una coppia quasi ridicola, ma adatta a non far slittar le ruote e permettere di muoverti.

Sulla neve fresca... parliam di quanti cm????
Per la mia esperienza, se c'è n'è tanta, ci vuole potenza e un motore gestibile, che con una marcia lunga ti permette di galleggiarci e non di affondare ( dipende poi da dove ti trovi ).
Dove c'è nè poca... bè è poca e vai! :megaball:

Sinceramente per me il discorso ridotte vale se faccio fuoristrada, qualsiasi tipo di terreno esso sia, tranne situazioni di ghiaccio, dove non c'è bisogno di mettere tra il cambio e le ruote il riduttore.

Il discorso freno motore più presente.... bè eviti frenate prolungate, ma come ti puoi regolar su un fondo da aderenza precaria, se hai rapporti corti, che ti permettono di scaricar a terra una coppia maggiore e allo stesso tempo se lasci l'acceleratore, che sia in decelerazione o a regime minimo costante, equivalrebbe come a frenare.... No???

Ma per mia esperienza posso dirti che in questo argomento, credo che il rav sia potenzialmente e nettamente superiore, partendo dal peso, alla ripartizione del peso e dalla ripartizione di trazione!

:oook:


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 14 febbraio 2012, 0:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 luglio 2011, 22:33
Messaggi: 180
Località: viterbo
zio con il riduttore non e che scarichi piu potenza a terra hai piu motore in tiro in salita o pianura e più tenuta della massa in discesa in pratica il motore anche se si imballa l'andatura e la stessa al contrario di una marcia normale che ovviamente alzando i giri avendo una marcia più lunga aumenta la velocità, logicamente se devi superare una fangaia serve velocità. ti faccio un esempio quando faccio l'aratura con il trattore succede lavorando in 1^ veloce quando prendo un pezzo di terra duro il trattore comincia a spattinare e calare di giri, inserisci la ridotta il mezzo non spattina il motore con meno giri e tira via il terreno duro poi se pattina ancora inserisci il bloccaggio differenziale sulle 4 ruote lui ce l'ha : Chessygrin : e se continua due parolacce ed alzi l'aratro : Andry : e tra un cambio di un trattore e quello di un fuoristrada la sostanza e la stessa ed anche la logica dei camion carichi in discesa tanto freno motore e poco pedale. Ah zio un'altra cosa oggi sono andato in campagna sulla strada non c'era passato nessuno trovato una risacca di neve presa rincorsa il rav ha saltato un po poi se piantato saranno stati 40 cm di neve e sono stato costretto a ricorrere al mio avatar forse gli ho chiesto troppo :oops:

_________________
dove non arriva il rav arriva lui


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 14 febbraio 2012, 2:07 
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool:

Tornando a noi... il mio concetto è che, accorciando i rapporti, i cv restan gli stessi, ma gestiti diversamente, con un rapporto più corto il motore fatica meno a salir di giri, indi faciliti lo slittamento, che su ghiaccio equivale a non avanzare!!
Torno a ribadirti il concetto del cambio automatico, che sulle vetture per esempio a semplice trazione, come l'anteriore ti fa partir con una marcia come la 3' o la 4' proprio per non slittare anche se acceleri a fondo, e in caso sempre la centralina taglierebbe motore!

Riguardo al trattore, il discorso è diverso, tu stai trainando un aratro, che scarica buona parte del peso sulle ruote motrici posteriori, più grandi, con un disegno atto per scavare e scaricar allo stesso tempo, lui slitta perchè l'aratro trova duro e fatica a tagliar la terra per rivoltarla, il trattore inizialmente slitta, ma pensi che se non sollevi l'aratro, a parità di sforzo e ad acceleratore costante lui continuerebbe a slittar in eterno???

Non credo, amenochè i tasselli delle ruote si riempono e l'aderenza diventa inferiore, e credo che giustamente tu metta la marcia più corta perchè altrimenti andrebbe a spegnersi dallo sforzo o perchè il motore va fuori coppia, indi ti obbliga a passare dalla 1°veloce ad una marcia ridotta, che ne so 4 ridotta???
E il blocco del differenziale è solo sull'assale posteriore.... un bell'aggeggino davvero utile!!

Ma il discorso del traino in salita o discesa con le ridotte è un'altra cosa, dal fondo a scarsa aderenza.
Sicuramente ti permette di sforzar meno il motore e tutto il sistema di trasmissione e in discesa ti mantiene di più una velocità costante senza agir sui freni.

:cincin:


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 14 febbraio 2012, 12:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23 novembre 2009, 15:18
Messaggi: 600
Località: siracusa
ZioPonch ha scritto:
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool


Domenica sull'Etna con moglie e figlia non volevo azzardare,ma con il ghiaccio ci sono rimasto : Andry :
Al termine di una salita che porta al rifugio,l'auto non era più controllabile si sentiva il continuo TRAK TRAK del traction control in azione ma niente :cry:
Mi ha salvato la corda e un pajero che a stento con due blocchi inseriti e riuscito a tirarmi fuori da quella situazione difficile e preoccupante visto che avevo dietro mia figlia di due anni appena!
A scendere altro che ridotte freni ecc ecc :shock: scivola scivola scivola e non ti resta che sperare di arrivare a valle sano e salvo!!
Che brutta esperienza questa del ghiaccio : Hurted :

_________________
RAV4 4.2 D4D Tettuccio-Cruise control-Vetri privacy-Specchio fotocromatico-Sensori di parcheggio posteriori-Modulo aggiuntivo Mpower140HP+Filtro K&N-H4 bixenon-Antiturbo ant+post. http://www.youtube.com/user/nzinzi1?feature=mhw5


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 14 febbraio 2012, 13:02 
Che gomme avevi?????


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 12:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 luglio 2011, 22:33
Messaggi: 180
Località: viterbo
ZioPonch ha scritto:
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool:

Tornando a noi... il mio concetto è che, accorciando i rapporti, i cv restan gli stessi, ma gestiti diversamente, con un rapporto più corto il motore fatica meno a salir di giri, indi faciliti lo slittamento, che su ghiaccio equivale a non avanzare!!
Torno a ribadirti il concetto del cambio automatico, che sulle vetture per esempio a semplice trazione, come l'anteriore ti fa partir con una marcia come la 3' o la 4' proprio per non slittare anche se acceleri a fondo, e in caso sempre la centralina taglierebbe motore!

Riguardo al trattore, il discorso è diverso, tu stai trainando un aratro, che scarica buona parte del peso sulle ruote motrici posteriori, più grandi, con un disegno atto per scavare e scaricar allo stesso tempo, lui slitta perchè l'aratro trova duro e fatica a tagliar la terra per rivoltarla, il trattore inizialmente slitta, ma pensi che se non sollevi l'aratro, a parità di sforzo e ad acceleratore costante lui continuerebbe a slittar in eterno???

Non credo, amenochè i tasselli delle ruote si riempono e l'aderenza diventa inferiore, e credo che giustamente tu metta la marcia più

corta perchè altrimenti andrebbe a spegnersi dallo sforzo o perchè il motore va fuori coppia, indi ti obbliga a passare dalla 1°veloce ad una marcia ridotta, che ne so 4 ridotta???
E il blocco del differenziale è solo sull'assale posteriore.... un bell'aggeggino davvero utile!!

no zio il mio ha il bloccaggio idraulico su tutte le ruote si aziona tramite pedale e si toglie spingendo i freni modernità di adesso, quello che avevo prima un po vecchiotto era più grande di me solo sul posteriore meccanico, cmq mi sono sbagliavo i cm di neve erano parecchi di piu anche il tractor ha avuto i suoi guai a guadare

Ma il discorso del traino in salita o discesa con le ridotte è un'altra cosa, dal fondo a scarsa aderenza.

[color=#4000FF]Scusa zio stiamo parlando di un aderenza precaria ma di un minimo di aderenza secondo te in una discesa ripida in offo conviene affrontarla con una marcia lunga o corta poi se l'aderenza è pari a 0 l'auto scivola via ridotta o non ridotta tipo sul ghiaccio ma

Sicuramente ti permette di sforzar meno il motore e tutto il sistema di trasmissione e in discesa ti mantiene di più una velocità costante senza agir sui freni.


:cincin:

_________________
dove non arriva il rav arriva lui


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 18:42 
ZioPonch ha scritto:
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool:

Tornando a noi... il mio concetto è che, accorciando i rapporti, i cv restan gli stessi, ma gestiti diversamente, con un rapporto più corto il motore fatica meno a salir di giri, indi faciliti lo slittamento, che su ghiaccio equivale a non avanzare!!
Torno a ribadirti il concetto del cambio automatico, che sulle vetture per esempio a semplice trazione, come l'anteriore ti fa partir con una marcia come la 3' o la 4' proprio per non slittare anche se acceleri a fondo, e in caso sempre la centralina taglierebbe motore!

Riguardo al trattore, il discorso è diverso, tu stai trainando un aratro, che scarica buona parte del peso sulle ruote motrici posteriori, più grandi, con un disegno atto per scavare e scaricar allo stesso tempo, lui slitta perchè l'aratro trova duro e fatica a tagliar la terra per rivoltarla, il trattore inizialmente slitta, ma pensi che se non sollevi l'aratro, a parità di sforzo e ad acceleratore costante lui continuerebbe a slittar in eterno???

Non credo, amenochè i tasselli delle ruote si riempono e l'aderenza diventa inferiore, e credo che giustamente tu metta la marcia più

corta perchè altrimenti andrebbe a spegnersi dallo sforzo o perchè il motore va fuori coppia, indi ti obbliga a passare dalla 1°veloce ad una marcia ridotta, che ne so 4 ridotta???
E il blocco del differenziale è solo sull'assale posteriore.... un bell'aggeggino davvero utile!!


enzo ha scritto:
No zio il mio ha il bloccaggio idraulico su tutte le ruote si aziona tramite pedale e si toglie spingendo i freni modernità di adesso, quello che avevo prima un po vecchiotto era più grande di me solo sul posteriore meccanico, cmq mi sono sbagliavo i cm di neve erano parecchi di piu anche il tractor ha avuto i suoi guai a guadare

Ma il discorso del traino in salita o discesa con le ridotte è un'altra cosa, dal fondo a scarsa aderenza.

Scusa zio stiamo parlando di un aderenza precaria ma di un minimo di aderenza secondo te in una discesa ripida in offo conviene affrontarla con una marcia lunga o corta poi se l'aderenza è pari a 0 l'auto scivola via ridotta o non ridotta tipo sul ghiaccio ma

Sicuramente ti permette di sforzar meno il motore e tutto il sistema di trasmissione e in discesa ti mantiene di più una velocità costante senza agir sui freni.


Ops... mi basavo sulla foto del tuo avatar riguardo al bloccaggio... : Chessygrin :

Allora, per me in aderenza precaria, ma un minimo c'è, preferisco la rapportatura normale e non ridotta, per il semplice motivo che il freno motore è mooolto meno potente e preferisco sentir la macchina che lasciarmi portare da lei, vista la rapportatura corta, cè pur da dir che son gusti.

Un rapporto corto per la partenza in salita con fondo ad aderenza precaria trasmette a terra una coppia maggiore che equivale a perdita di aderenza, idem in discesa.

Purtroppo si parla di l'aderenza quando un giro della ruota equivale ad aver percorso la lunghezza del diametro della stessa.
Ciò purtroppo in una condizione simile è assai difficile, bisogna infatti adottare uno stile di guida diverso.
Io torno a ribadirti che in una discesa ripida, con aderenza molto precaria preferisco farla senza la ridotte, e se la prima marcia al minimo risulta lunga, piuttosto scendo frenando, ma voglio sentir la macchina.

Mettendoci in mezzo le ridotte puoi SI ottenere una velocità più bassa, ma non è detto che una velocità più bassa sia la tua salvezza.

Ammettendo che tu stia scendendo, con le ridotte, la macchina comincia a scomporsi, es. comincia ad intraversarti... ti troveresti che pur controsterzando risolvi poco, il freno motore elevato dato dalla rapportatura corta ti metta più in crisi... l'unica tua salvezza è accelerare!

Solo che il motore arriverebbe al massimo dei giri, aumentando di poco la velocità.
Conseguenza???

Magari ti giri in mezzo alla strada, magari finisci in un fossetto... magari.... NULLA!

E ti dirò... se facessi un corso di guida su ghiaccio, con un 4x4, ti insegnerebbero che se la macchina perdere direzionalità di premer la frizione, se non addirittura di metter a folle.
Puoi far una prova, magari documentarla e farci sapere! :oook:


:cincin:


Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 19:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23 novembre 2009, 15:18
Messaggi: 600
Località: siracusa
ZioPonch ha scritto:
Che gomme avevi?????


Ho le gomme che come dice il nostro CAPO vanno bene per strusciare in città :lol: :lol: :lol: :lol:

Ho delle bfgoodrich macadam M+S con 45000 km all'attivo :shock: ,che sulla neve fresca hanno fatto bene il loro lavoro ma sul ghiaccio si sono arrese come si sarebbero molte altre : Blink :
Uso l'auto prevalentemente in città,poca autostrada pochissimo fuoristrada.
Immagine

_________________
RAV4 4.2 D4D Tettuccio-Cruise control-Vetri privacy-Specchio fotocromatico-Sensori di parcheggio posteriori-Modulo aggiuntivo Mpower140HP+Filtro K&N-H4 bixenon-Antiturbo ant+post. http://www.youtube.com/user/nzinzi1?feature=mhw5


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 19:12 
Non connesso
Spider Bot RAVver
Spider Bot RAVver
Avatar utente

Iscritto il: 23 febbraio 2010, 17:05
Messaggi: 1669
Località: Prov. Roma
nzinzi ha scritto:
ZioPonch ha scritto:
Che gomme avevi?????


Ho le gomme che come dice il nostro CAPO vanno bene per strusciare in città :lol: :lol: :lol: :lol:

Ho delle bfgoodrich macadam M+S con 45000 km all'attivo :shock: ,che sulla neve fresca hanno fatto bene il loro lavoro ma sul ghiaccio si sono arrese come si sarebbero molte altre : Blink :
Uso l'auto prevalentemente in città,poca autostrada pochissimo fuoristrada.
Immagine


beh il disegno non è male ma credo che tu abbia come minimo 3 o 4 anni di anzianita' sulla gomma, quindi son un po' cotte.

_________________
il tempo non lo vede nessuno, il risultato lo vedono tutti
Rav4.3 DPF 136cv
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 19:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23 novembre 2009, 15:18
Messaggi: 600
Località: siracusa
DOT 4609

_________________
RAV4 4.2 D4D Tettuccio-Cruise control-Vetri privacy-Specchio fotocromatico-Sensori di parcheggio posteriori-Modulo aggiuntivo Mpower140HP+Filtro K&N-H4 bixenon-Antiturbo ant+post. http://www.youtube.com/user/nzinzi1?feature=mhw5


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 19:26 
Non connesso
Spider Bot RAVver
Spider Bot RAVver
Avatar utente

Iscritto il: 23 febbraio 2010, 17:05
Messaggi: 1669
Località: Prov. Roma
nzinzi ha scritto:
DOT 4609

con 3 anni dovresti ancora cavartela, 4 no io dopo 4 anni pur avendo del battistarda a sufficienza oltre il limite del codice , le gomme non mi davano alcuna sicurezza, in neve fresca sia salita che discesa si andava,ma avevo qualche timore.In internet ho trovato dei spray che aiutano l'aderenza della gomma ahahahahh
http://www.speedup.it/index.php?filterc ... me.1204831

_________________
il tempo non lo vede nessuno, il risultato lo vedono tutti
Rav4.3 DPF 136cv
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 22:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 luglio 2011, 22:33
Messaggi: 180
Località: viterbo
ZioPonch ha scritto:
ZioPonch ha scritto:
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool:

Tornando a noi... il mio concetto è che, accorciando i rapporti, i cv restan gli stessi, ma gestiti diversamente, con un rapporto più corto il motore fatica meno a salir di giri, indi faciliti lo slittamento, che su ghiaccio equivale a non avanzare!!
Torno a ribadirti il concetto del cambio automatico, che sulle vetture per esempio a semplice trazione, come l'anteriore ti fa partir con una marcia come la 3' o la 4' proprio per non slittare anche se acceleri a fondo, e in caso sempre la centralina taglierebbe motore!

Riguardo al trattore, il discorso è diverso, tu stai trainando un aratro, che scarica buona parte del peso sulle ruote motrici posteriori, più grandi, con un disegno atto per scavare e scaricar allo stesso tempo, lui slitta perchè l'aratro trova duro e fatica a tagliar la terra per rivoltarla, il trattore inizialmente slitta, ma pensi che se non sollevi l'aratro, a parità di sforzo e ad acceleratore costante lui continuerebbe a slittar in eterno???

Non credo, amenochè i tasselli delle ruote si riempono e l'aderenza diventa inferiore, e credo che giustamente tu metta la marcia più

corta perchè altrimenti andrebbe a spegnersi dallo sforzo o perchè il motore va fuori coppia, indi ti obbliga a passare dalla 1°veloce ad una marcia ridotta, che ne so 4 ridotta???
E il blocco del differenziale è solo sull'assale posteriore.... un bell'aggeggino davvero utile!!


enzo ha scritto:
No zio il mio ha il bloccaggio idraulico su tutte le ruote si aziona tramite pedale e si toglie spingendo i freni modernità di adesso, quello che avevo prima un po vecchiotto era più grande di me solo sul posteriore meccanico, cmq mi sono sbagliavo i cm di neve erano parecchi di piu anche il tractor ha avuto i suoi guai a guadare

Ma il discorso del traino in salita o discesa con le ridotte è un'altra cosa, dal fondo a scarsa aderenza.

Scusa zio stiamo parlando di un aderenza precaria ma di un minimo di aderenza secondo te in una discesa ripida in offo conviene affrontarla con una marcia lunga o corta poi se l'aderenza è pari a 0 l'auto scivola via ridotta o non ridotta tipo sul ghiaccio ma

Sicuramente ti permette di sforzar meno il motore e tutto il sistema di trasmissione e in discesa ti mantiene di più una velocità costante senza agir sui freni.


Ops... mi basavo sulla foto del tuo avatar riguardo al bloccaggio... : Chessygrin :

è proprio quello trattasi di landini blizzard 67 cv per esattezza 8-)

Allora, per me in aderenza precaria, ma un minimo c'è, preferisco la rapportatura normale e non ridotta, per il semplice motivo che il freno motore è mooolto meno potente e preferisco sentir la macchina che lasciarmi portare da lei, vista la rapportatura corta, cè pur da dir che son gusti.

Un rapporto corto per la partenza in salita con fondo ad aderenza precaria trasmette a terra una coppia maggiore che equivale a perdita di aderenza, idem in discesa.

Purtroppo si parla di l'aderenza quando un giro della ruota equivale ad aver percorso la lunghezza del diametro della stessa.
Ciò purtroppo in una condizione simile è assai difficile, bisogna infatti adottare uno stile di guida diverso.
Io torno a ribadirti che in una discesa ripida, con aderenza molto precaria preferisco farla senza la ridotte, e se la prima marcia al minimo risulta lunga, piuttosto scendo frenando, ma voglio sentir la macchina.

Mettendoci in mezzo le ridotte puoi SI ottenere una velocità più bassa, ma non è detto che una velocità più bassa sia la tua salvezza.

Ammettendo che tu stia scendendo, con le ridotte, la macchina comincia a scomporsi, es. comincia ad intraversarti... ti troveresti che pur controsterzando risolvi poco, il freno motore elevato dato dalla rapportatura corta ti metta più in crisi... l'unica tua salvezza è accelerare!

Solo che il motore arriverebbe al massimo dei giri, aumentando di poco la velocità.
Conseguenza???

Magari ti giri in mezzo alla strada, magari finisci in un fossetto... magari.... NULLA!

E ti dirò... se facessi un corso di guida su ghiaccio, con un 4x4, ti insegnerebbero che se la macchina perdere direzionalità di premer la frizione, se non addirittura di metter a folle.
Puoi far una prova, magari documentarla e farci sapere! :oook:

non concordo zio cmq degustibus per la prova sul ghiaccio te la lascio con vero cuore già provata quella sensazione proprio con il rav e ti assicuro che col piffero che ci riprovo più ho sudato 7 camice per scendere da un monte con neve pressata da altri fuoristrada ed a tratti ghiacciata :?

:cincin:

_________________
dove non arriva il rav arriva lui


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: battezzato rav primo fango
MessaggioInviato: 15 febbraio 2012, 22:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30 luglio 2011, 22:33
Messaggi: 180
Località: viterbo
nzinzi ha scritto:
ZioPonch ha scritto:
Son contento... di trovar chi...diciamo crede nel rav!!!

Non sei l'unico che si lancia e poi... chiama il trattore, la ruspa, il carro attrezzi, altre jeep... :loool


Domenica sull'Etna con moglie e figlia non volevo azzardare,ma con il ghiaccio ci sono rimasto : Andry :
Al termine di una salita che porta al rifugio,l'auto non era più controllabile si sentiva il continuo TRAK TRAK del traction control in azione ma niente :cry:
Mi ha salvato la corda e un pajero che a stento con due blocchi inseriti e riuscito a tirarmi fuori da quella situazione difficile e preoccupante visto che avevo dietro mia figlia di due anni appena!
A scendere altro che ridotte freni ecc ecc :shock: scivola scivola scivola e non ti resta che sperare di arrivare a valle sano e salvo!!
Che brutta esperienza questa del ghiaccio : Hurted :


..purtroppo su ghiaccio più si a peso e peggio è l'unica cosa per andare un po piu tranquilli sono le gomme chiodate o ad estremi casi montare le catene

_________________
dove non arriva il rav arriva lui


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 47 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010